Incentivi acquisto prima casa 2015: tutti in un elenco.

Incentivi acquisto prima casa 2015: tutti in un elenco.

Prima casa: verifica i requisiti

Le agevolazioni e gli incentivi per l’acquisto della prima casa nel 2015 sono molti e interessanti. Prima di vederle nello specifico è però necessario chiarire quali sono i presupposti per poterne usufruire: quali caratteristiche deve avere un immobile per poter godere delle agevolazioni? Quali soggetti possono fare richiesta degli incentivi acquisto prima casa? Vediamolo insieme:

  •  l’immobile deve essere ad uso residenziale
  • l’immobile deve rientrare nelle categorie catastali A/2 (abitazioni di tipo civile) – A/3 (abitazioni di tipo economico) – A/4 (abitazioni di tipo popolare) – A/5 (abitazioni di tipo ultra popolare) – A/6 (abitazioni di tipo rurale) – A/7 (abitazioni in villini) – A/11 (abitazioni ed alloggi tipici dei luoghi)
  • l’immobile deve trovarsi nel Comune in cui è residente chi acquista. Se così non fosse, l’acquirente ha 18 mesi di tempo per stabilire la residenza nel Comune in cui si trova l’immobile.
  • chi acquista non deve essere proprietario o comproprietario (o avere il diritto di usufrutto, uso o abitazione) di un altro immobile nello stesso Comune dove si trova la casa su cui si vogliono ottenere gli incentivi prima casa.
  • chi acquista non deve essere proprietario o comproprietario(o avere il diritto di usufrutto, uso o abitazione) di altro immobile in Italia acquistato usufruendo dei benefici fiscali per la prima casa.

Riduzioni sull’IVA prima casa

Chi acquista l’immobile con le agevolazioni prima casa ha diritto a una riduzione sull’IVA:

  1. se si acquista da privato o da società esente IVA, l’imposta di registro è ridotta al 2%. Sono fisse anche l’imposta catastale e l’imposta ipotecaria, nella misura di €50 ciascuna.
  2. se si acquista da società con vendita soggetta a IVA, questa sarà al 4%. Sono quantificate in €200 l’imposta ipotecaria, l’imposta catastale e l’imposta di registro.

Nel caso ci fossero pertinenze della prima casa quali cantine, posti auto o box, il relativo acquisto gode della stessa agevolazione, per un massimo di una pertinenza.

incentivi-acquisto-prima-casa-2015

Acquistare la tua prima casa oggi… conviene.

Sono 2 i testi che oggi offrono delle soluzioni interessanti per chi vuole comprare casa e valutare tutte le agevolazioni per l’acquisto della prima casa: la legge di stabilità 2015 (L. n. 190/2014) e il decreto Sblocca Italia (D.l. 133/2014). Scopriamo insieme tutti gli incentivi per l’acquisto della prima casa!

Detrazione IRPEF acquisto prima casa

Fino al 31 dicembre 2015, la Legge di stabilità da la possibilità di usufruire della deducibilità fiscale in sede di dichiarazione dei redditi per l’acquisto della prima casa con accensione di un mutuo. Chi ne fa richiesta, potrà usufruire dei seguenti benefici:

  • detrazione pari al 19% degli interessi passivi sul mutuo stipulato per l’acquisto di un immobile da destinare a prima casa
  • detrazione delle spese notarili per la stipula del mutuo

Nel fare i conteggi, occorre considerare che il limite massimo di detrazione degli interessi passivi è di 4.000€.

La possibilità di detrarre gli interessi passivi è consentita se il contratto di mutuo è stato stipulato nei 12 mesi precedenti o successivi all’acquisto dell’immobile e solo se garantito da ipoteca su immobili. Entro un anno dall’acquisto l’immobile dovrà essere destinato ad abitazione principale dall’acquirente o dei suoi familiari (coniuge, parenti entro il terzo grado ed affini entro il secondo grado).

incentivi-acquisto-prima-casa-2015-LAZIO

Fondo di garanzia prima casa

Si tratta degli effetti della convenzione sottoscritta tra l’associazione bancaria italiana (ABI) e il Tesoro: un fondo di 650 milioni di euro, che garantisce fino al 50% dell’importo erogato a titolo di quota capitale dei mutui, anche per l’acquisto della prima casa.

Il Fondo prevede un tasso calmierato per le giovani coppie, le famiglie monogenitoriali con figli minori, giovani con meno di 35 anni con un rapporto di lavoro atipico e i soggetti che hanno in locazione alloggi di proprietà degli iacp.

Requisiti per l’accesso a tale fondo:

  • il mutuo deve essere pari o inferiore a €250.000
  • il mutuo deve essere erogato per l’acquisto di immobile da adibire a prima casa di chi contrae il mutuo
  • deve trattarsi di immobile non di lusso
  • può usufruirne chi non è proprietario di altri immobili ad uso abitativo
  • la propria banca deve aver aderito al Fondo: verifica subito.

Per richiedere l’accesso al Fondo, occorre inoltrare la domanda di accesso alla banca a cui si richiede il mutuo ipotecario. Maggiori informazioni e dettagli sono reperibili sul sito dell’ABI, mentre la domanda è scaricabile online sul sito  del Tesoro o sul portale Consap.

Detrazione compensi agenzia immobiliare

Un’ultima voce di risparmio: chi si avvarrà di un’agenzia immobiliare per l’acquisto della prima casa, potrà godere della detrazione Irpef del 19% dei compensi versati all’agenzia, per un importo massimo di 1.000Euro.

incentivi-acquisto-prima-casa-2015-LAZIO-roma

Incentivi prima casa nel Lazio

I residenti nella regione Lazio possono godere di un ulteriore incentivo per l’acquisto della prima casa: con la Delibera 30 dicembre 2014, n. 929, sono stati infatti stanziati contributi a fondo perduto per l’acquisto della prima casa a favore delle famiglie in difficoltà, per un massimo di 10.000 Euro.

Per usufruire di questo ulteriore incentivo, occorre:

  • essere cittadino italiano o di un Paese membro dell’UE
  • essere residente nel Lazio da almeno 5 anni continuativi
  • non essere proprietari o comproprietari (né avere in usufrutto, uso o abitazione) di altri immobili in Italia
  • non aver beneficiato di altre agevolazioni per l’acquisto di abitazione
  • dichiarare un reddito imponibile Irpef del nucleo familiare non inferiore ad €10.000,00
  • non aver avuto nel 2014 un reddito equivalente a un valore ISEE superiore a €30.000

Se stai cercando un immobile nel Lazio e sei interessato ad acquistare una prima casa a Castel Gandolfo, gli immobili della Residenza dell’Oliveto sono la soluzione ideale e i nostri consulenti immobiliari sono a disposizione per qualsiasi informazione e per fissare un sopralluogo. Contattaci!