Detrazioni Tasi prima casa: tutto quello che devi sapere

Detrazioni Tasi prima casa: tutto quello che devi sapere

Perdersi nel labirinto delle detrazioni Tasi prima casa non è facile, soprattutto per le tante tipologie di esenzioni e per i diversi sistemi di agevolazioni adottati da ogni singolo Comune. Cerchiamo quindi di fare un po’ di chiarezza sull’applicazione della Tasi e, in particolare, sui diversi regimi di detrazione. Il calcolo dell’imposta Calcolare il valore della Tasi è molto semplice: ogni Comune ha deliberato la propria aliquota che varia in base alla fattispecie del tuo immobile (che possiamo dedurre da una visura catastale, collegandoci all’Agenzia del Territorio o dagli atti di proprietà). Successivamente questa aliquota andrà applicata alla rendita catastale maggiorata del 5%. Chi gode delle detrazioni Tasi per la prima casa? Anche per quanto riguarda le detrazioni, ogni Comune ha deliberato tramite il proprio regolamento, una serie di detrazioni. Attenzione però: le detrazioni non sono fruibili da tutti i soggetti, ma solo in alcuni casi e che, anche questi, variano da Comune a Comune. Ad esempio le esenzioni potrebbero essere attive per abitazioni con un unico occupante, o usate stagionalmente, o per fabbricati rurali ad uso abitativo. Il consiglio: prima di pagare la Tasi, scaricate i regolamenti comunali, ormai tutti presenti online, sul portale IUC. Le tipologie di detrazioni Tasi prima casa Avendo dato totale libertà ai comuni, tantissime sono le tipologie di detrazioni Tasi per la prima casa: detrazioni in somma fissa: è il tipo di agevolazione più semplice da calcolare. Si tratta di uno sconto base da detrarre dalla Tasi da pagare. Ad esempio a Pescara, dove lo sconto base è di 100 euro, è sufficiente sottrarre tale somma; detrazione legata al reddito del proprietario: questa esenzione si attiva solamente se il proprietario ha un reddito inferiore ad un certo...
Case in Vendita ai Castelli Romani

Case in Vendita ai Castelli Romani

Totalmente ristrutturate con finiture di pregio, pensate per una famiglia moderna che ha bisogno di spazio, comfort e tranquillità. Gli appartamenti di residenza Oliveto si trovano a Castel Gandolfo e sapranno conquistarti tra le tante case in vendita ai Castelli Romani. Residenza dell’Oliveto: case in vendita ai Castelli Romani… e non solo. La Residenza dell’Oliveto è una palazzina una palazzina di 3 piani che ospita 8 eleganti appartamenti dagli 85 ai 130 mq, in classe energetica A o B, tutti con giardino oppure terrazzo e 2 posti auto di proprietà. Tutti gli appartamenti si affacciano sulla Via Appia Nuova, a Castel Gandolfo, in una zona ricca di verde a pochi passi dalle Ville Pontificie. Le case godono di una posizione strategica, poiché si trovano: a 20 minuti di macchina da Roma; a 10 minuti di macchina dal GRA; a 30 minuti di macchina dal mare di Torvaianica a 2 minuti di macchina da Albano Laziale e 5 da Ariccia Gli appartamenti sono immersi nella natura e il panorama è garantito: la vicinanza al Parco Regionale dei Castelli Romani, oltre a garantiti totale tranquillità, assicura che la bellissima vista non verrà mai offuscata da costruzioni future. I criteri costruttivi: qualità, estetica, risparmio energetico I criteri costruttivi degli appartamenti seguono 3 regole fondamentali: qualità dei materiali, cura dei dettagli e volontà di ridurre i costi di mantenimento delle case, dotandole di classi energetiche A o B. Questi sono alcuni dei tanti accorgimenti che abbiamo avuto durante la costruzione (clicca qui se vuoi approfondire –> http://bit.ly/Criteri_Costruttivi): coibentazione del tetto e delle mura esterne, per massimizzare l’isolamento acustico e termico; riscaldamento autonomo per ogni appartamento...
Vivere a Castel Gandolfo

Vivere a Castel Gandolfo

Castel Gandolfo con i suoi quasi 1000 abitanti, pur racchiudendo in sé millenni di storia, riesce a essere una città moderna e piena di vita in cui non mancano attività ricreative e feste organizzate dal Comune e dalla comunità. Ogni anno con i suoi splendidi panorami e la sua cultura enogastronomica suscita ammirazione in chiunque abbia la fortuna di visitarla. Ma come sarebbe vivere a Castel Gandolfo? Castel Gandolfo, a soli 20 minuti da Roma è uno dei borghi più belli d’Italia. Nonostante la vicinanza a Roma, con la sua grande quantità di parchi offre agli abitanti aria pulita mentre la sua altitudine di circa 400 m s.l.m  garantisce un clima sempre mediterraneo ma con estati più fresche, che non superano i 35 gradi mentre gli inverni sono miti e poco ventosi. Grazie all’intenso turismo della zona, Castel Gandolfo è una città molto attiva: con il suo elevato numero di negozi è in grado di offrire tutti i servizi di cui necessitate. La Residenza Oliveto si trova in una posizione perfetta da questo punto di vista: a meno di un chilometro di distanza ci sono due stazioni di benzina, numerosi supermercati, l’ufficio postale, negozi di abbigliamento e per le esigenze sanitarie, anche l’Asl e ambulatori ospedalieri. L’ospedale più vicino è il San Giuseppe e si trova ad Albano Laziale, a soli 2 km da Castel Gandolfo. Per le famiglie che risiedono nella città, ci sono numerose scuole e strutture utili sia paritarie che statali: l’asilo privato Pio XII e l‘istituto privato Murialdo si trovano a meno di un chilometro dalla Residenza ad Albano si trovano la scuola primaria privata Maestre Pie Filippine,...
Incentivi acquisto prima casa 2015: tutti in un elenco.

Incentivi acquisto prima casa 2015: tutti in un elenco.

Prima casa: verifica i requisiti Le agevolazioni e gli incentivi per l’acquisto della prima casa nel 2015 sono molti e interessanti. Prima di vederle nello specifico è però necessario chiarire quali sono i presupposti per poterne usufruire: quali caratteristiche deve avere un immobile per poter godere delle agevolazioni? Quali soggetti possono fare richiesta degli incentivi acquisto prima casa? Vediamolo insieme:  l’immobile deve essere ad uso residenziale l’immobile deve rientrare nelle categorie catastali A/2 (abitazioni di tipo civile) – A/3 (abitazioni di tipo economico) – A/4 (abitazioni di tipo popolare) – A/5 (abitazioni di tipo ultra popolare) – A/6 (abitazioni di tipo rurale) – A/7 (abitazioni in villini) – A/11 (abitazioni ed alloggi tipici dei luoghi) l’immobile deve trovarsi nel Comune in cui è residente chi acquista. Se così non fosse, l’acquirente ha 18 mesi di tempo per stabilire la residenza nel Comune in cui si trova l’immobile. chi acquista non deve essere proprietario o comproprietario (o avere il diritto di usufrutto, uso o abitazione) di un altro immobile nello stesso Comune dove si trova la casa su cui si vogliono ottenere gli incentivi prima casa. chi acquista non deve essere proprietario o comproprietario(o avere il diritto di usufrutto, uso o abitazione) di altro immobile in Italia acquistato usufruendo dei benefici fiscali per la prima casa. Riduzioni sull’IVA prima casa Chi acquista l’immobile con le agevolazioni prima casa ha diritto a una riduzione sull’IVA: se si acquista da privato o da società esente IVA, l’imposta di registro è ridotta al 2%. Sono fisse anche l’imposta catastale e l’imposta ipotecaria, nella misura di €50 ciascuna. se si acquista da società con vendita...
Case in vendita ad Albano Laziale: scegli Residenza dell’Oliveto

Case in vendita ad Albano Laziale: scegli Residenza dell’Oliveto

Cercare case in vendita ad Albano Laziale che siano nuove, realizzate modernamente e dotate di tutte le nuove tecnologie a disposizione per il risparmio energetico non è impresa facile. Per questo a circa 2 minuti da Albano, precisamente nella bellissima Castel Gandolfo, la Residenza Oliveto può offrirti ciò che stai cercando. Modernamente realizzati e pensati per chi desidera vivere in una casa moderna, i nostri 8 appartamenti sono a basso consumo energetico (classe energetica A oppure B)  e con ottimo isolamento acustico grazie alla scelta di infissi in legno di qualità, grazie all’isolamento acustico delle pareti comuni degli appartamenti e grazie ai tappetini anti-rumore di calpestio applicati sotto il pavimento. Abbiamo dotato tutti gli appartamenti dei più moderni comfort: 2 posti auto disponibili per ogni proprietà, riscaldamento autonomo con caldaia a condensazione, porte e infissi di ultima generazione e 2 bagni per ogni appartamento finemente arredati, caminetto e antifurto già installato. Scopriamoli insieme! Gli appartamenti al pian terreno: con grande giardino e parcheggio auto interno Se cerchi case in vendita ad Albano Laziale di media grandezza e con un ampio giardino, gli appartamenti al pian terreno di Residenza dell’Oliveto faranno al caso tuo: sono tutti e 3 di media grandezza (tra i 97 e i 125 metri quadri) con ampio giardino, portico realizzato con lamellare in legno e ingressi indipendenti. L’appartamento 1 è ampio 125 metri quadri, con classe energetica A, pensato per chi ama i grandi spazi e la comodità. È dotato di: ampia zona giorno con camino 2 bagni, uno con vasca e uno con ensuite piatto doccia 3 camere e cucina 2 ampi rispostigli 2 spaziosi disimpegni per l’installazione di un armadio al muro giardino coltivabile...
Palazzo Apostolico a Castel Gandolfo: il Nuovo Museo dei Papi

Palazzo Apostolico a Castel Gandolfo: il Nuovo Museo dei Papi

Come molti già sapranno, papa Francesco, al secolo Jeorge Mario Bergoglio, non è incline alla villeggiatura per cui il Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo, tradizionale luogo di riposo estivo dei pontefici, resterà privo del suo inquilino principale. Per questo il pontefice ha pensato ad un uso alternativo del palazzo che diventerà un museo visitabile da fedeli e turisti. Vero è che le Ville Pontificie di Castel Gandolfo hanno già dei ulteriori usi oltre a quello di residenza estiva papale (basti pensare alla possibilità delle visite guidate nei giardini o alla produzione agricola delle Fattorie Pontificie) ma a papa Francesco lo “spreco” non deve proprio andar giù, per cui ha espresso il desiderio che anche il Palazzo Pontificio diventi un luogo pubblico, dunque condiviso. Nel palazzo verrà creata una galleria di ritratti di pontefici dal 1500 ad oggi, tutti corredati da didascalie che ne raccontino vita ed opere. Già altri pontefici avevano preferito non recarsi alla residenza estiva per i più svariati motivi (dall’età avanzata alle guerre in corso) ma papa Francesco è il primo a decidere condividere anche gli spazi del Palazzo Pontificio, tranne ovviamente il suo appartamento, sempre pronto ad accoglierlo. In attesa di poter visitare il Palazzo Apostolico e di ammirare i ritratti dei pontefici, scopriamo qualcosa in più su questa antichissima residenza. Il Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo Il Palazzo Apostolico, detto anche Palazzo Pontificio, fa parte delle Ville Pontificie di Castel Gandolfo. Le ville pontificie sono un’area di 55 ettari di cui 25 sono costituiti da giardini e 30 sono destinati all’agricoltura e all’allevamento (le famose Fattorie Pontificie di cui abbiamo già parlato in questo articolo). Questa proprietà fu acquistata dalla Santa Sede alla fine del ‘500 e scelta...