Un Territorio Immerso nel Verde ed un Clima Mite

Il Territorio

Conosciuta soprattutto per essere la residenza estiva del Papa, Castel Gandolfo è anche parte del Parco Regionale dei Castelli Romani, un’area di 15mila ettari che comprende le diverse cittadine del Castelli Romani.

Il Parco è stato istituito nel 1984 allo scopo di preservare le caratteristiche ambientali e culturali del territorio e di favorirne lo sviluppo socio-economico.

L’attività del Parco ha permesso, tra l’altro, un nuovo sviluppo della flora e della fauna locali che, negli anni passati, avevano subito i danni di scelte poco lungimiranti. Nel sottobosco è possibile trovare, tra l’altro, le fragoline ed i funghi porcini famosi in tutta Italia.

Il Parco tutela, inoltre, i numerosi siti archeologici della zona, tra cui Ville romane e rinascimentali, castelli ed eremi.

L’antico e spento Vulcano Laziale ha donato alla zona, oltre che i laghi Albano e di Nemi, fertili terre ricche di vegetazione e adatte alla coltivazione.

Numerosi sono gli itinerari naturalistici da poter percorrere, ammirando anche le rovine archeologiche.

Il Lago Albano

Notevole punto di attrazione è il Lago Albano, distante circa 700 metri dalla Residenza dell’Oliveto, separato dal Parco delle Ville Pontificie.

Il Lago Albano è un lago di forma ovale nato dall’antica attività vulcanica della zona. Profondo fino a 170 metri, è il lago di origine vulcanica più profondo d’Italia. Privo di emissari ed immissari, riceve acqua solo dalla pioggia e dalle sorgenti sottolacustri.

Il Lago Albano è ricco di flora (alberi, arbusti, fiori e funghi) e di fauna (ricci scoiattoli, tassi, cormorani e gallinelle d’acqua e molti altri). Nelle sue acque si possono inoltre trovare diversi tipi di pesci e crostacei.

Il lago è privo di correnti, quindi adatto anche alla balneazione nella zona di Castel Gandolfo. Sul lago è vietata la navigazione a motore, mentre sono spesso presenti canoe, windsurf, pedalò e barche a remi, anche a noleggio. Inoltre un battello elettrico consente il giro turistico del lago.

La presenza del lago rende Castel Gandolfo e i comuni limitrofi sede di numerose attività e sport acquatici come la canoa o il kayak.

Nel 1960, il lago è stato anche teatro delle gare di canottaggio delle 17esime Olimpiadi “Giochi Olimpici di Roma 1960“, grazie alle quali è stato definito “casa della canoa italiana” ed è tuttora sede del Centro Tecnico Federale Canoa e Kayak.

Il Lago Albano presenta un panorama fascinoso e romantico, immortalato anche da vari pittori nel corso dei secoli.

Lago Albano

I Dintorni

Da Castel Gandolfo si possono raggiungere facilmente anche altri luoghi di interesse naturalistico.

Tra queste il Lago di Nemi, di origine vulcanica come quello Albano, ma molto più piccolo. E’ il Monte Cavo, alto meno di 1000 metri, a dividere i due laghi vulcanici.

Il Lago di Nemi è circondato da una splendida vegetazione adatta a passeggiate ed escursioni; poco distante ci sono il Tempio di Diana, dove vissero le Sacerdotesse Vestali, e la Grotta naturale di San Michele.

Il territorio circostante Castel Gandolfo offre, quindi, la possibilità di un frequente e salutare contatto con la natura pur restando vicini ai centri abitati.

Vicinissime, sono le città di Ariccia e Albano ed è facile raggiungere tutte le amene cittadine dei Castelli Romani.

Per chi ama il mare, le spiagge di Torvaianica distano circa 35 minuti di macchina, ma anche il Lido dei Pini ed Anzio sono raggiungibili in meno di un’ora. Il mare di Torvaianica è anche uno splendido panorama ammirabile dalla Residenza dell’Oliveto.

Gli amanti degli sport invernali, inoltre, potranno raggiungere in circa 1 ora e 40 minuti di macchina il Monte Livata, dove praticare sci e snowboard.

Città di Nemi

Città di Nemi

Città di Ariccia

Rocca di Papa

Genzano di Roma

Il Clima

Il clima di Castel Gandolfo è benevolo: gli inverni sono miti e piovosi e le estati fresche e secche, tanto da ridurre le esigenze di condizionamento.

In ogni caso gli appartamenti della Residenza dell’Oliveto sono dotati di riscaldamenti a pavimento, camino e predisposizione per l’impianto di condizionamento.

L’ampia presenza di verde e la scarsità di traffico preservano la purezza dell’aria, benefica per bambini ed adulti.